Altro

    Coronavirus: identikit tramite le acque reflue

    acque reflue , coronavirus , campione , milioni , COD , Nature , RNA , virus , drenaggio , identikit , epidemia , ossigeno , limiti , analisi , sensori , Energy Close-up Engineering

    Articolo a cura di Luisa BIZZOTTO

    Uno dei problemi maggiori: il rilevamento effettivo dell’entità di tale epidemia. Finora ci si è basati solamente sul rapporto tra contagiati e vittime, senza riuscire a tenere conto anche di tutti quei positivi silenti.

    Campione statistico attraverso l’analisi delle acque reflue

    Il nuovo metodo per analizzare la diffusione del virus si basa sull’analisi delle acque reflue. Esso è stato diffuso dalla rivista Nature tramite la pubblicazione dell’articolo di Smriti Mallapaty. L’idea che è emersa, anche se non è detto sia completamente risolutiva, potrebbe portare ad una svolta.
    Il sistema dovrebbe rivelarsi vincente, giacché mette in campo una quantità di dati ingente che comprende non solamente un individuo, ma una moltitudine costituita da milioni di persone.

    Tali studi sono utilizzati in Olanda, Stati Uniti e Svezia. Si stima che le cifre che potranno essere raccolte in futuro potrebbero rappresentare un campione statistico sufficientemente ampio e accurato.

    Questo concetto è ribadito anche dal capo di progetto dell’Università del Michigan Krista Wigginton.  Essa conferma che il dato rilevato risulta essere indipendente dal numero dei test effettuati, a differenza di ciò che accade per i tamponi.

    Dal sistema di drenaggio all’analisi dei dati

    Questa tecnica ha radici che provengono da molto lontano. Infatti, è già utilizzata per stimare la quantità di droghe o tossine assunte dalla popolazione. Solitamente gli esami vengono conseguiti in laboratorio su campioni di acqua, dove è valutata in particolare la presenza di superbatteri resistenti agli antibiotici. Inoltre, in queste analisi viene tenuto conto di vari parametri.

    Il parametro principale che è utilizzato è il COD, che rappresenta la domanda chimica di ossigeno. A quest’ultimo è affiancata anche l’analisi del pH, dell’ossigeno disciolto, di fosforo, azoto, ammoniaca, nitrati e metalli come cromo e ferro.

    In questo caso «le acque reflue passano attraverso un sistema di drenaggio verso una struttura di trattamento» dove sono rilevate le possibili malattie infettive.

    Il limite del metodo delle acque reflue

    Tuttavia come è presumibile, anche in questo caso l’analisi delle acque di scarico è una misurazione che presenta alcuni limiti. Il principale è caratterizzato dall’impossibilità di determinare l’effettiva permanenza dell’RNA virale all’interno delle urine e delle feci dei pazienti.

    acque reflue , coronavirus , campione , milioni , COD , Nature , RNA , virus , drenaggio , identikit , epidemia , ossigeno , limiti , analisi , sensori , Energy Close-up Engineering
    it.wikipedia.org

    Questa incertezza comporta molti problemi nell’identificare il campione rappresentativo e nella stima del numero di infetti equivalente. Un altro ostacolo è posto dai limiti tecnici che comporta un esame di tale entità, ma su questo fronte forse vi può essere già una soluzione.

    Zhugen Yang, esperto dell’Università di Cranfield, già da anni sta proseguendo nella costruzione di alcuni sensori che possano individuare batteri antibiotico-resistenti o patogeni, e comunicare tale rilevazione da remoto. Questi sensori sono costruiti con semplice carta e riescono a filtrare gli acidi nucleici dei virus. Questi dispositivi riescono a rilevarne la presenza tramite i reagenti che vi sono contenuti, e potrebbero essere rappresentare la soluzione al problema.

    L’articolo Coronavirus: identikit tramite le acque reflue sembra essere il primo su EnergyCuE.

    Share

    NEL MONDO
    62,084,910
    Casi totali confermati
    Updated on 28 November 2020 11:38
    All countries
    1,451,167
    Morti totali
    Updated on 28 November 2020 11:38

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    1,538,217
    Casi totali confermati
    Updated on 28 November 2020 11:38
    Italy
    696,647
    Guariti totali
    Updated on 28 November 2020 11:38
    Italy
    787,893
    Attuali positivi totali
    Updated on 28 November 2020 11:38
    Italy
    53,677
    Morti totali
    Updated on 28 November 2020 11:38

    Ultimi articoli

    Alghe stampate in 3D come generatori di ossigeno per i tessuti umani

    A partire dall’uomo nel suo complesso alla più piccola cellula che lo compone, la vita è possibile solo in presenza di un’adeguata quantità di...

    Scoperto un inibitore che potrebbe bloccare la replicazione di SARS-CoV-2

    Quante volte in questi mesi abbiamo sentito che aziende e gruppi di ricerca stavano lavorando ad un antivirale specifico contro il SARS-CoV-2? Ovviamente e,...

    Alla ricerca del moto perpetuo: il Santo Graal per molti studiosi

    La realizzazione della macchina a moto perpetuo ha attirato la curiosità di molti studiosi, diventando un vero e proprio rompicapo. La tenacia e la...

    Cure e vaccini

    Alghe stampate in 3D come generatori di ossigeno per i tessuti umani

    A partire dall’uomo nel suo complesso alla più piccola cellula che lo compone, la vita è possibile solo in presenza di un’adeguata quantità di...

    Alla ricerca del moto perpetuo: il Santo Graal per molti studiosi

    La realizzazione della macchina a moto perpetuo ha attirato la curiosità di molti studiosi, diventando un vero e proprio rompicapo. La tenacia e la...

    Alzheimer e Sindrome di Down, una triste relazione

    La presenza di un cromosoma in più comporta spesso rischi e limitazioni a livello corporeo per tutti i soggetti con Sindrome di Down. Tra...

    Morto Maradona: ad ucciderlo un arresto cardiorespiratorio

    Una notizia che non avremmo mai voluto ricevere quella di questo pomeriggio: Diego Armando Maradona è morto all’età di 60 anni in seguito ad...

    Pompei: ritrovati due corpi intatti, di chi si tratta?

    Come abbiamo letto sui libri e molto probabilmente studiato a scuola, nel 79 d.C. l’eruzione del Vesuvio provocò la completa distruzione delle città di...

    Aggressione con acido: come soccorrere la vittima?

    In una società all’avanguardia, che si evolve velocemente, facendosi portavoce di valori come l’uguaglianza dei diritti degli esseri umani, e che si serve di...

    Articoli correlati

    Alghe stampate in 3D come generatori di ossigeno per i tessuti umani

    A partire dall’uomo nel suo complesso alla più piccola cellula che lo compone, la...

    Scoperto un inibitore che potrebbe bloccare la replicazione di SARS-CoV-2

    Quante volte in questi mesi abbiamo sentito che aziende e gruppi di ricerca stavano...

    Alla ricerca del moto perpetuo: il Santo Graal per molti studiosi

    La realizzazione della macchina a moto perpetuo ha attirato la curiosità di molti studiosi,...

    Alzheimer e Sindrome di Down, una triste relazione

    La presenza di un cromosoma in più comporta spesso rischi e limitazioni a livello...