Altro

    Ventilatore polmonare Ferrari FI5 in collaborazione con IIT

    ventilatore polmonare Ferrari FI5ventilatore polmonare Ferrari FI5

    Il ventilatore polmonare Ferrari FI5 è pronto. Anche se il team di Formula1 è in fase di stallo forzata, la casa del Cavallino Rampante ha svelato un nuovo ventilatore polmonare per aiutare a combattere la crisi legata al coronavirus, sfruttando l’esenzione speciale concessa dalla FIA ai Team, per lavorare su attività relative al COVID-19.

    La Scuderia aveva già preso a cuore la crisi, donando 10 milioni di euro e 150 ventilatori al Dipartimento della Protezione civile italiana. Allo stesso tempo aveva anche affidato la fabbrica di Maranello alla produzione di valvole respiratorie e raccordi per maschere protettive.

    Il progetto ha coinvolto esperti del Team. A coordinare il tutto, Simone Resta, Head of Chassis Engineering, e Corrado Onorato, F1 innovation manager, nonché l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), il risultato è un nuovo ventilatore polmonare battezzato FI5. F per Ferrari, I per Istituto italiano di tecnologia e 5 per l’ ambizioso obbiettivo raggiunto di ultimare il progetto in 5 settimane.

    Ferrari fabbrica
    Fabbrica Ferrari

    Le parole degli esperti

    “Volevamo chiaramente dedicare il massimo sforzo a
    questo progetto, ma anche andare veloci, il più velocemente possibile, quindi è
    impressionante che questo sia stato effettivamente raggiunto in sole cinque
    settimane di lavoro, e abbiamo già il prototipo”.

    “Abbiamo iniziato in piccolo”, ha dichiarato il direttore scientifico dell’IIT, professor Giorgio Metta al lancio di FI5. Ma si rese subito conto di aver bisogno di più risorse da dedicare al progetto. “Siamo stati in contatto con la Ferrari già nel recente passato, quindi abbiamo pensato, perché no?. Queste sono esattamente le competenze di cui abbiamo bisogno: ingegneri che conoscono la fluidodinamica, che possono aiutare nella progettazione di un respiratore”.

    “Noi abbiamo dato il nostro contributo in diverse aree”, ha affermato Onorato. “Abbiamo iniziato con alcune simulazioni dinamiche volte a simulare il ventilatore in diverse condizioni, quindi abbiamo praticamente eseguito la maggior parte della modellazione delicata del ventilatore con tutti i componenti interni, i componenti pneumatici e meccanici, e poi abbiamo fornito il nostro supporto in termini di supply chain e ingegneria dei costi.

    Caratteristiche ventilatore polmonare Ferrari

    Gli ingegneri della Scuderia si sono occupati della progettazione in Cad, della definizione della parte pneumatica e meccanica e delle simulazioni fluidodinamiche. Mentre l’Iit si è fatto carico dell’acquisto di tutti i materiali(di facile reperibilità e dal costo contenuto), si è occupata della progettazione dell’elettronica, del firmware e del software di controllo sviluppando la progettazione del cablaggio. Il primo prototipo è stato assemblato nella sede dell’Iit, a Genova, ed è stato sottoposto a tutti i test di funzionamento, superati senza ostacoli, e il team di esperti sta già lavorando a eventuali miglioramenti.

    Ferrari fabbrica
    Ferrari, Maranello

    “Penso che il magico contributo che noi Ferrari abbiamo dato a questo progetto sia rappresentato dal nostro DNA di F1”. Dichiara Onorato aggiungendo “e dalla nostra capacità di risolvere i problemi e trovare soluzioni e idee nel modo più rapido possibile”.

    Inoltre Ferrari ha confermato di non procedere alla produzione in serie del ventilatore polmonare FI5. Il progetto è reso “open source”, consentendo alle istituzioni di tutto il mondo di utilizzare i progetti Ferrari per liberi di costruire i propri ventilatori.

    L’articolo Ventilatore polmonare Ferrari FI5 in collaborazione con IIT sembra essere il primo su VehicleCuE.

    CUE FACT CHECKING

    Share

    NEL MONDO
    34,134,247
    Casi totali confermati
    Updated on 1 October 2020 00:51
    All countries
    1,018,012
    Morti totali
    Updated on 1 October 2020 00:51

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    314,861
    Casi totali confermati
    Updated on 1 October 2020 00:51
    Italy
    227,704
    Guariti totali
    Updated on 1 October 2020 00:51
    Italy
    51,263
    Attuali positivi totali
    Updated on 1 October 2020 00:51
    Italy
    35,894
    Morti totali
    Updated on 1 October 2020 00:51

    Ultimi articoli

    L’app in grado di riconoscere la tosse da COVID-19

    Da qualche mese un gruppo di ricercatori dell’Università di Cambridge sta raccogliendo le registrazioni della tosse di migliaia di persone attraverso un’applicazione scaricabile sul...

    Coronababy: lo stress da lockdown si ripercuoterà sui nascituri?

    Per coronababy si intendono i nati intorno al periodo dell’isolamento da Covid-19. Le madri di questi bambini, hanno affrontato l’esperienza della gravidanza in lockdown,...

    TC-4D mostra come reagiscono gli organi durante il massaggio cardiaco

    Il pronto soccorso rapido durante l’arresto cardiaco fa la differenza tra la vita e la morte. Ma cosa succede al cuore e agli organi interni...

    Cure e vaccini

    Coronababy: lo stress da lockdown si ripercuoterà sui nascituri?

    Per coronababy si intendono i nati intorno al periodo dell’isolamento da Covid-19. Le madri di questi bambini, hanno affrontato l’esperienza della gravidanza in lockdown,...

    TC-4D mostra come reagiscono gli organi durante il massaggio cardiaco

    Il pronto soccorso rapido durante l’arresto cardiaco fa la differenza tra la vita e la morte. Ma cosa succede al cuore e agli organi interni...

    Bioluminescenza: quando la natura brilla di luce propria

    Per bioluminescenza intendiamo un tipo di reazione che implica l’emissione di radiazione elettromagnetica nel visibile e nel vicino infrarosso, da parte di determinati organismi...

    Tumore al rene: una nuova cura raddoppia la sopravvivenza

    Un passo avanti nella cura del tumore al rene: si basa sulla combinazione di due farmaci, nivolumab e cabozantinib, fino ad ora utilizzati come...

    Elefanti morti: la misteriosa strage di pachidermi in Botswana

    Il fatto: carcasse di oltre 300 elefanti, misteriose le circostanze Siamo in Africa meridionale, nord del Botswana, delta del fiume Okwango. Dall’inizio dell’estate, quì...

    La teoria degli specchi infranti

    La scoperta dei neuroni specchio ha dato il via a diverse aree di ricerca nel campo della neurobiologia. Una di queste riguarda l’attribuzione dei...

    Articoli correlati

    L’app in grado di riconoscere la tosse da COVID-19

    Da qualche mese un gruppo di ricercatori dell’Università di Cambridge sta raccogliendo le registrazioni...

    Coronababy: lo stress da lockdown si ripercuoterà sui nascituri?

    Per coronababy si intendono i nati intorno al periodo dell’isolamento da Covid-19. Le madri...

    TC-4D mostra come reagiscono gli organi durante il massaggio cardiaco

    Il pronto soccorso rapido durante l’arresto cardiaco fa la differenza tra la vita e...

    Bioluminescenza: quando la natura brilla di luce propria

    Per bioluminescenza intendiamo un tipo di reazione che implica l’emissione di radiazione elettromagnetica nel...