Altro

    Coronavirus, studio rivela molecole endogene in grado di bloccare l’infezione

    Coronavirus

    Mentre il contagio segnala continua miglioramenti giorno per giorno nel nostro Paese, i ricercatori sono al lavoro per trovare nuovi rimedi e cure alternative al possibile, futuro, vaccino. Diverse soluzioni sono state proposte fino ad ora, ma ancora non è chiaro quale sia la loro reale efficacia contro SARS-CoV-2.

    Spunta ora invece un nuovo studio, che rivela molecole endogene in grado di bloccare il virus.

    Lo studio

    Il lavoro di ricerca è stato portato avanti da alcuni ricercatori delle Università di Napoli Federico II e di Perugia. La sostanza naturale in questione è una molecola endogena, già presente nel nostro corpo, che sarebbe in grado di limitare l’attacco del Coronavirus, fungendo da difesa contro l’infezione.

    In particolare, le sostanze sono di natura steroidea e alcune di esse sono acidi biliari, ovvero sostanze prodotte nel fegato e nell’intestino dal metabolismo del colesterolo. Secondo gli scienziati tali sostanze sarebbero in grado di bloccare il virus quando la sua carica virale non è elevatissima.

    Le dichiarazioni

    Una degli scienziati è Angela Zampella, direttore del Dipartimento di Farmacia dell’Università di Napoli Federico II, che commenta così la scoperta:

    È una sostanza già presente nell’organismo che blocca l’entrata del virus nelle cellule. È del tutto naturale, presente anche in alimenti come la liquirizia e l’olio d’oliva.

    Come interpretare nella maniera corretta questa notizia

    La ricerca condotta dai ricercatori italiani è solo la prima fase di uno studio più ampio, che mira a trovare gruppi di molecole efficaci contro SARS-CoV-2. Inoltre, lo studio è un preprint sul sito BioRxiv, e deve ancora essere accettato e pubblicato. Bisogna quindi adottare un approccio cauto nei confronti di questi primi risultati, che non costituiscono in alcun modo rimedi naturali al nuovo coronavirus.

    Doveroso specificare come liquirizia e olio d’oliva non rappresentano cure naturali in caso di contagio: sono solamente due alimenti che contengono le molecole endogene che aiuterebbero nella lotta al Covid-19. Come se non bastasse, nello studio si legge espressamente che tali sostanze sarebbero efficaci solo duranti i primi giorni di contagio, mentre il loro effetto diverrebbe quasi trascurabile in una fase più acuta della malattia.

    La ricerca, quindi, deve essere necassariamente ampliata e validata su casi di studio reali. Se risultasse del tutto vera, avremo un’arma in più contro la pandemia ancora in atto.

    Coronavirus, studio rivela molecole endogene in grado di bloccare l’infezione

    Share

    NEL MONDO
    11,083,964
    Casi totali confermati
    Updated on 3 July 2020 19:19
    All countries
    526,310
    Morti totali
    Updated on 3 July 2020 19:19

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    241,184
    Casi totali confermati
    Updated on 3 July 2020 19:19
    Italy
    191,467
    Guariti totali
    Updated on 3 July 2020 19:19
    Italy
    14,884
    Attuali positivi totali
    Updated on 3 July 2020 19:19
    Italy
    34,833
    Morti totali
    Updated on 3 July 2020 19:19

    Ultimi articoli

    Roma, utilizzato l’endoscopio monouso per la prima volta al mondo su una paziente pediatrica

    Il panorama medico italiano si arricchisce di un altro importante traguardo che vede l’utilizzo di un dispositivo all’avanguardia che mai prima d’ora era stato...

    Calcio e coronavirus: ripresa possibile grazie ai tifosi

    Lo Sport Business Group di Deloitte, nota società di consulenza, pubblica annualmente l’Annual Review of Football Finance, ossia un’analisi dei trend e delle prospettive...

    Tumore dell’ovaio: pap test può diagnosticarlo fino a sei anni prima

    Il tumore dell’ovaio, o carcinoma ovarico è una neoplasia maligna che attacca le ovaie, cioè le gonadi femminili. E’ il sesto tumore più diffuso...

    Cure e vaccini

    Roma, utilizzato l’endoscopio monouso per la prima volta al mondo su una paziente pediatrica

    Il panorama medico italiano si arricchisce di un altro importante traguardo che vede l’utilizzo di un dispositivo all’avanguardia che mai prima d’ora era stato...

    Tumore dell’ovaio: pap test può diagnosticarlo fino a sei anni prima

    Il tumore dell’ovaio, o carcinoma ovarico è una neoplasia maligna che attacca le ovaie, cioè le gonadi femminili. E’ il sesto tumore più diffuso...

    Nanoparticelle d’oro per salvare i neuroni dalla morte cellulare

    Il meccanismo molecolare studiato per salvare i neuroni dalla morte cellulare causata dall’eccitotossicità nasce da una collaborazione internazionale coordinata da Roberto Fiammengo, ricercatore del Centro...

    Distanziamento sociale e mascherine, le nemesi di Covid-19

    Articolo a cura di Francesca Tarantino (UCSC – Roma) Passata la fase emergenziale, continua la discussione nel mondo scientifico sulle più efficaci misure di distanziamento...

    Il liceo biomedico che prepara ai test di ingresso alla facoltà di medicina

    I licei con indirizzo “Biologia con curvatura biomedica” negli ultimi anni stanno aumentando esponenzialmente. Nell’anno scolastico 2018/2019 erano solamente 63 i licei a proporre...

    L’equazione di Schrödinger e l’eleganza della meccanica quantistica

    In meccanica quantistica, l’equazione di Schrödinger costituisce la formalizzazione dell’evoluzione spazio-temporale di una particella. Detto così, può sembrare un concetto molto complicato, tuttavia, con...

    Articoli correlati

    Roma, utilizzato l’endoscopio monouso per la prima volta al mondo su una paziente pediatrica

    Il panorama medico italiano si arricchisce di un altro importante traguardo che vede l’utilizzo...

    Calcio e coronavirus: ripresa possibile grazie ai tifosi

    Lo Sport Business Group di Deloitte, nota società di consulenza, pubblica annualmente l’Annual Review...

    Tumore dell’ovaio: pap test può diagnosticarlo fino a sei anni prima

    Il tumore dell’ovaio, o carcinoma ovarico è una neoplasia maligna che attacca le ovaie,...

    Lockdown: passa ore ai videogiochi e muore per trombosi a 24 anni

    È la triste storia di un giovanissimo, scomparso a 24 anni. Il motivo? Il...