Altro

    Mascherine: nuova resina per la loro produzione

    Materiale, resina, innovazione, Solvay, PoliMi, PTFE, politetrafluoroetilene, polimerizzazione, sicurezza, Covid19, Energy Close-Up Engineering

    A Spinetta Marengo, Alessandria, negli impianti chimici della Solvay è stato testato un nuovo ed innovativo materiale, una resina, per la realizzazione dello strato filtrante delle mascherine riutilizzabili.

    Problema rifiuti Covid-19

    In passato vi abbiamo parlato del problema rifiuti che si è generato a partire dalla diffusione del SARS-CoV-2. I rifiuti ospedalieri sono, infatti, aumentati del 20%. L’errato conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini, che spesso abbandonano guanti e mascherine per strada, ha aggravato il problema legato alla gestione de rifiuti stessi.

    Mascherine riutilizzabili

    Sul fronte delle mascherine, una soluzione potrebbe essere quella di sostituire le mascherine monouso con mascherine riutilizzabili.

    Solvay, in collaborazione con il Politecnico di Milano, ha progettato e realizzato membrane grazie ad un nuovo ed innovativo materiale utile per realizzare lo strato filtrante delle mascherine. La nuova membrana è realizzata con politetrafluoroetilene espanso (e-PTFE).

    Materiale, resina, innovazione, Solvay, PoliMi, PTFE, politetrafluoroetilene, polimerizzazione, sicurezza, Covid19, Energy Close-Up Engineering
    betelli.it

    Il Politetrafluoroetilene e le mascherine

    Il PTFE è un polimero che appartiene alla categoria dei perfluorocarburi (PFC), una classe di composti basati solo su fluoro e carbonio. Essendo il legame carbonio-fluoro il legame singolo più forte nella chimica organica, i PFC che lo contengono sono più stabili termicamente e chimicamente dei corrispettivi alcani. È per questo motivo che i PFC trovano applicazione anche come componenti di agenti antincendio. Lo svantaggio più grande legato all’utilizzo di questi composti è che sono potenti gas serra.

    Materiale, resina, innovazione, Solvay, PoliMi, PTFE, politetrafluoroetilene, polimerizzazione, sicurezza, Covid19, Energy Close-Up Engineering
    it.dreamstime.com

    Produzione del PTFE

    Il processo di produzione del PTFE avviene per polimerizzazione a catena radicalica, in presenza di un iniziatore come l’acqua ossigenata, ad esempio. Le condizioni operative cui viene fatta avvenire la reazione dipendono dal catalizzatore utilizzato ma generalmente la temperatura non deve superare gli 80°C.

    n F2C=CF2 → −(F2C−CF2)n− ΔHP ≈ -41 kcal/mol

    Essendo fortemente esotermica, il processo di reazione necessita di specifici accorgimenti di controllo della temperatura.

    Le proprietà del PTFE

    • completa inerzia chimica;
    • ottime proprietà dielettriche;
    • ottima resistenza al fuoco: non è propagatore di fiamma;
    • ottime proprietà di scorrevolezza superficiale. È infatti il materiale industriale col più basso coefficiente di attrito (dinamico 0,04 e statico compreso tra 0,07 e 0,014);
    • l’angolo di contatto risulta essere 127°. Questa proprietà lo rende non incollabile e non è noto alcun adesivo in grado di farlo;

    Queste proprietà restano poi inalterate in un ampio range di temperatura che va da -80°C a circa 250°C.

    Sicurezza delle mascherine

    Il PTFE non espone ad alcun rischio finché è mantenuto a temperature inferiori a 200°C. La pirolisi a 200°C sviluppa diversi fluorocarburi e un sublimato. Gli studi condotti in merito, però, dimostrano che le quantità sono tali da non rappresentare un pericolo.

    Il processo di degradazione inizia intorno ai 260°C e termina, con la decomposizione, a partire dai 350°C.

    Applicazioni

    Alcune delle principali applicazioni sono:

    • guarnizioni e parti destinate al contatto con agenti corrosivi nell’industria chimica;
    • nei motori per ridurre l’attrito del cambio;
    • nell’industria elettrica come isolante;
    • come additivo nei lubrificanti per le catene di trasmissione dei motocicli.

    L’articolo Mascherine: nuova resina per la loro produzione sembra essere il primo su EnergyCuE.

    Share

    NEL MONDO
    101,441,177
    Casi totali confermati
    Updated on 28 January 2021 05:58
    All countries
    2,184,273
    Morti totali
    Updated on 28 January 2021 05:58

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    2,501,147
    Casi totali confermati
    Updated on 28 January 2021 05:58
    Italy
    1,936,289
    Guariti totali
    Updated on 28 January 2021 05:58
    Italy
    477,969
    Attuali positivi totali
    Updated on 28 January 2021 05:58
    Italy
    86,889
    Morti totali
    Updated on 28 January 2021 05:58

    Ultimi articoli

    Morbo di K: l’epidemia che salvò gli ebrei dalla persecuzione

    E’ ormai passato un anno dallo scoppio della pandemia da coronavirus, ed è con l’avvicinarsi della Giornata della Memoria che abbiamo pensato di raccontare...

    Suicidio di Robin Williams: una forma di demenza dietro la sua morte

    Robin Williams, stimato attore, lo ricordiamo tutti per le sue splendide interpretazioni: dal più classico Jumanji, a L’uomo bicentenario, al divertentissimo Mrs Doubtfire. Il...

    The Breath: il tessuto che neutralizza il virus

    Si chiama The Breath e si tratta di un tessuto high-tech progettato per ripulire l’aria che respiriamo da agenti batterici o inquinanti. Come? Funziona...

    Cure e vaccini

    Morbo di K: l’epidemia che salvò gli ebrei dalla persecuzione

    E’ ormai passato un anno dallo scoppio della pandemia da coronavirus, ed è con l’avvicinarsi della Giornata della Memoria che abbiamo pensato di raccontare...

    Suicidio di Robin Williams: una forma di demenza dietro la sua morte

    Robin Williams, stimato attore, lo ricordiamo tutti per le sue splendide interpretazioni: dal più classico Jumanji, a L’uomo bicentenario, al divertentissimo Mrs Doubtfire. Il...

    Feedback sensoriale integrato nelle protesi: perché può aiutare

    Chi non indossa una protesi potrebbe chiedersi come “sente” un amputato il nuovo arto artificiale e come si adatti ad esso. Sicuramente non è...

    Osservato nuovo stato della materia grazie alla vite “quantistica” di Archimede

    I ricercatori della Stanford University, negli Stati Uniti, hanno osservato un nuovo stato della materia al lavoro, presente all’interno di un filo sfuggente di...

    Torino: ricostruzione volto 3D con pianificazione chirurgica virtuale

    Intervento straordinario quello eseguito nei giorni scorsi presso l’ospedale CTO della Città della Salute di Torino, dove un ragazzo di 23 anni con un...

    Diamante: da pietra preziosa a materiale per l’industria

    Cos’è il diamante? Ve lo siete mai chiesto? Un materiale tanto iconico nel mondo della gioielleria e del lusso quanto sconosciuto ai molti nel...

    Articoli correlati

    Morbo di K: l’epidemia che salvò gli ebrei dalla persecuzione

    E’ ormai passato un anno dallo scoppio della pandemia da coronavirus, ed è con...

    Suicidio di Robin Williams: una forma di demenza dietro la sua morte

    Robin Williams, stimato attore, lo ricordiamo tutti per le sue splendide interpretazioni: dal più...

    The Breath: il tessuto che neutralizza il virus

    Si chiama The Breath e si tratta di un tessuto high-tech progettato per ripulire...

    Feedback sensoriale integrato nelle protesi: perché può aiutare

    Chi non indossa una protesi potrebbe chiedersi come “sente” un amputato il nuovo arto...