Altro

    Fegato al posto della milza: primo trapianto eterotopico al mondo

    trapianto eterotopico fegato milza primo al mondo bologna

    È successo a Bologna presso il Policlinico Sant’Orsola dove un paziente affetto da metastasi al fegato è stato sottoposto a trapianto ma, la particolarità è la localizzazione anatomica dove questo è avvenuto, infatti la porzione di fegato è stata impiantata nella milza del ricevente, rappresentando il primo trapianto eterotopico al mondo (ovvero in una sede anatomica diversa da quella naturale).

    L’unica salvezza era il trapianto eterotopico

    Matteo Ravaioli e Matteo Cescon a capo dell’eqipe che ha eseguito il primo trapianto eterotopico al mondo

    Il paziente, un uomo di 40 anni, aveva combattuto già una battaglia contro il tumore, però, localizzato nell’intestino. Nonostante l’asportazione chirurgica e un iniziale ritorno alla normalità, la guerra non era ancora finita e questa volta il tumore si era manifestato sottoforma di metastasi al fegato.

    Infatti, come spesso succede, le metastasi epatiche non sono mai generate dalle stesse cellule del fegato ma da cellule provenienti da altri organi, come nel nostro caso dall’intestino, perché il fegato, tra le sue numerose funzioni, svolge anche quella di filtro.

    In particolare, attraverso la vena porta riceve circa il 70% del sangue che irrora l’organo e che proviene, a sua volta, dall’intestino e dai principali organi addominali, perciò, in questo grande volume di sangue possono transitare le cellule tumorali che si muovono nell’organismo attraverso la circolazione, rischiando di accumularsi nel fegato favorendo, così, la formazione di metastasi.

    Tornando alla nostra storia, siccome un altro intervento chirurgico per la rimozione non era più possibile, il medico riminese Matteo Ravaioli ha avuto la brillante idea di trapiantare una porzione di fegato nella milza del ricevente, così da permettere la crescita dello stesso organo in una sede anatomica diversa e lontano dal fegato metastatico.

    Qui, la porzione dell’organo è cresciuta autonomamente fino a raggiungere le normali dimensioni ovoidali con un peso di circa 1-1,5 chili e una lunghezza di circa 24-28 centimetri, successivamente l’èquipe ha proseguito con la totale rimozione del fegato originario malato, permettendo al paziente di tornare a condurre una vita normale.

    Il fegato: l’organo dalle fantastiche proprietà rigenerative

    Trapianto di fegato da vivente

    Un aspetto interessante e affascinante è la capacità delle cellule epatiche di rigenerarsi e crescere e, proprio grazie a queste proprietà, il trapianto eterotopico o non di fegato da donatore vivente rappresenta una svolta per salvare molte vite.

    Questo tipo di intervento sopperisce alle problematiche classiche: la scarsità di organi da trapiantare perché permette di utilizzare anche solo una porzione di fegato, sfruttando la capacità di rigenerarsi una volta che viene asportata una porzione nel giro di 5-7 giorni (nel caso del donatore) e, di ricrescere fino a raggiungere dimensioni normali una volta trapiantato (nel ricevente).

    È possibile dividere il fegato in due parti perché ciascuno dei due lobi ha una propria vascolarizzazione arteriosa e venosa e drena la bile attraverso due dotti principali, destro e sinistro, che si uniscono solo nel loro ultimo tratto al di fuori del fegato, quindi è come se le due parti fossero indipendenti tra di loro.

    Inoltre, si è osservato che la capacità rigenerante è legata alla produzione, da parte del fegato residuo, di fattori che attivano la proliferazione e, in seguito, quando la massa è stata ricostituita, di fattori che bloccano il ciclo cellulare secondo una sequenza precisa di eventi:

    1. reclutamento degli epatociti: cellule caratteristiche che rappresentano la parte maggiormente attiva e funzionale dell’organo.
    2. Progressione verso la mitosi: dando l’avvio a un circuito di stimolazione cellulare
    3. Arresto della proliferazione una volta raggiunte le dimensioni finali.

    L’articolo Fegato al posto della milza: primo trapianto eterotopico al mondo sembra essere il primo su BiomedCuE.

    Share

    NEL MONDO
    19,981,590
    Casi totali confermati
    Updated on 9 August 2020 23:40
    All countries
    732,780
    Morti totali
    Updated on 9 August 2020 23:40

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    250,566
    Casi totali confermati
    Updated on 9 August 2020 23:40
    Italy
    202,098
    Guariti totali
    Updated on 9 August 2020 23:40
    Italy
    13,263
    Attuali positivi totali
    Updated on 9 August 2020 23:40
    Italy
    35,205
    Morti totali
    Updated on 9 August 2020 23:40

    Ultimi articoli

    Il blocco dei licenziamenti uccide la libertà d’impresa

    Il blocco dei licenziamenti è il nuovo terreno di gioco del governo: libertà d’impresa vs dignità umana? Il nodo centrale del dl Agosto: il blocco...

    Termometri laser per la rivelazione della temperatura corporea

    Articolo a cura di Valentina Dentato. I termometri laser o termoscanner sono strumenti per la misurazione della temperatura di un oggetto a distanza, evitando in...

    Approfondimento caso Beirut, nitrato d’ammonio: cosa è e come si usa

    Le esplosioni a Beirut di ieri 4 agosto, hanno causato lo sfollamento di oltre 300mila persone e danni per minimo 3 miliardi di dollari,...

    Cure e vaccini

    Approfondimento caso Beirut, nitrato d’ammonio: cosa è e come si usa

    Le esplosioni a Beirut di ieri 4 agosto, hanno causato lo sfollamento di oltre 300mila persone e danni per minimo 3 miliardi di dollari,...

    Beirut: violente esplosioni al porto, cosa è successo davvero? Facciamo chiarezza

    Nel pomeriggio di ieri 4 agosto, due violentissime esplosioni con impressionanti onde d’urto hanno scosso Beirut. Nella zona portuale della capitale libanese, secondo i...

    Puntura di medusa? Si può prevenire! Ecco cosa fare

    Seppur ancora con il pensiero al COVID-19, l’estate 2020 esiste ed è movimentata come sempre. La meta preferita dalla maggior parte degli italiani è,...

    Bologna e le misure anti-Covid-19: la città non dimentica, ma si adatta

    Da quando è terminata la quarantena, abbiamo analizzato e ridefinito secondo precisi criteri di fattibilità, ogni attività che comprendesse assembramenti o comunque un discreto...

    Interstellar, qual è il confine fra scienza e fantascienza?

    Uno dei capolavori del regista londinese Christopher Nolan è senza dubbio Interstellar, film fantascientifico del 2014. A differenza di molti altri film del genere,...

    Linfoma di Hodgkin: cos’è e come si cura

    Il linfoma di Hodgkin è un tumore maligno del sistema linfatico, ovvero quell’apparato che tra le sue funzioni ha quella di difendere l’organismo da...

    Articoli correlati

    Il blocco dei licenziamenti uccide la libertà d’impresa

    Il blocco dei licenziamenti è il nuovo terreno di gioco del governo: libertà d’impresa...

    Termometri laser per la rivelazione della temperatura corporea

    Articolo a cura di Valentina Dentato. I termometri laser o termoscanner sono strumenti per la...

    Approfondimento caso Beirut, nitrato d’ammonio: cosa è e come si usa

    Le esplosioni a Beirut di ieri 4 agosto, hanno causato lo sfollamento di oltre...

    Beirut: violente esplosioni al porto, cosa è successo davvero? Facciamo chiarezza

    Nel pomeriggio di ieri 4 agosto, due violentissime esplosioni con impressionanti onde d’urto hanno...