Altro

    In arrivo una mascherina che uccide il coronavirus? Lo studio britannico

    In arrivo una mascherina che uccide il coronavirus? Lo studio britannico

    Mentre ancora vediamo fin troppe persone continuare a dubitare dell’utilità della mascherina come mezzo fondamentale per il contenimento dei contagi da coronavirus, gruppi di ricerca in tutto il mondo si sono mobilitati per rendere questo strumento ancora più utile ed efficace. L’ultimo interessante progetto riguarda una mascherina, sviluppata dai ricercatori della Nottingham Trent University, che promette addirittura di uccidere il coronavirus, con una sorprendente efficacia che supera il 90%.

    Come già sottolineato più volte, la mascherina, per quanto semplice da utilizzare, richiede comunque una serie di attenzioni, sia nell’indossarla che nel toglierla. Dobbiamo infatti ricordare che le mascherine, proprio in virtù della loro funzione, potrebbero essere state a contatto con il virus nel loro strato più esterno. È quindi importante non toccarle più dopo averle indossate, utilizzare un apposito contenitore nel caso in cui uno debba toglierla per poi rimetterla durante la giornata (limitandosi a toccare solo i lacci) ed infine, se lavabile, sarebbe opportuno farlo una volta al giorno.

    Il segreto nella nuova mascherina contro il coronavirus

    Rispetto al tradizionale design a 3 strati, come quello raccomandato dall’OMS, la mascherina ideata dal Dr Gareth Cave, esperto di nanotecnologie della Nottingham Trent University, è composta da ben 5 strati, assemblati nel seguente modo:

    • uno strato esterno idrorepellente che blocca la penetrazione di goccioline di saliva o muco estrenee;
    • uno strato intermedio antivirale, posizionato tra altri due strati filtranti;
    • uno strato interno traspirante ipoallergenico.
    mascherina uccide coronavirus
    Credits: Nottingham Trent University

    Come è facile intuire, è proprio dello strato antivirale il compito di eliminare il virus con cui viene a contatto. In questo strato, infatti, vengono integrate delle nanoparticelle di rame, attraverso un procedimento brevettato dalla stessa università. Una volta a contatto con il coronavirus, tali nanoparticelle rilasciano ioni che vanno ad interagire con il materiale genetico del virus, uccidendolo.

    “Abbiamo aggiunto lo strato filtrante su entrambi i lati della mascherina in modo che non solo protegga chi la indossa ma anche chi ci circonda. Uccidendo il virus al contatto, la mascherina usata può, inoltre, essere smaltita in modo sicuro e non diventare una potenziale fonte di trasferimento passivo”, afferma il Dr Cave.

    Presto in commercio?

    I test, effettuati integrando lo strato antivirale a mascherine IIR (ovvero mascherine con un’efficienza di filtrazione del 99,98%), hanno dimostrato la possibilità di uccidere il 90% del coronavirus venuto a contatto con lo strato nell’arco di 7 ore. Ma non finisce qui. Quando detto è stato anche testato e verificato per il virus dell’influenza.

    Alla luce di questi risultati, sembra che queste mascherine possano essere messe disponibili al commercio già nel prossimi dicembre, iniziando dall’ambito sanitario, dei trasporti e alimentare. Il prezzo, nonostante la tecnologia integrata antivirale, dovrebbe rimanere paragonabile a quello delle normali mascherine IIR.

    Il precedente

    Sebbene con un diverso approccio, non è la prima volta che assistiamo a un’idea del genere. Alcuni mesi fa, infatti, il direttore del Center of Membrane Sciences presso l’Università del Kentucky Dibakar Bhattacharyya aveva dato il via allo sviluppo di una mascherina con la stessa funzione di quella appena descritta. In quel caso, però, la mascherina era dotata di uno strato intermedio caricato con specifici enzimi che vanno a bloccare le proteine “spike” che permettono al coronavirus di legarsi alle cellule umane, di fatto disattivandolo.

    OffertaBestseller No. 1

    Maschera facciale in polipropilene a 3 strati Jointown, confezione da 50 pezzi

    Questa è una maschera per uso generale.; Confezione da 50 maschere. Queste maschere devono essere eliminate dopo ogni utilizzo.

    19,99 EUR

    Bestseller No. 3

    50x Mundbedeckung Polvere Hygiene Atem Bocca Spuck Protezione USA e Getta 3Lagig Rapida

    Antipolvere Maschera 3 – Strati; Orecchio – Passanti (Nastro di Gomma); Ce Certificato; Qualità Top, Geruchs-Neutral

    4,38 EUR

    L’articolo In arrivo una mascherina che uccide il coronavirus? Lo studio britannico sembra essere il primo su BiomedCuE.

    Share

    NEL MONDO
    62,125,065
    Casi totali confermati
    Updated on 28 November 2020 14:39
    All countries
    1,451,937
    Morti totali
    Updated on 28 November 2020 14:39

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    1,538,217
    Casi totali confermati
    Updated on 28 November 2020 14:39
    Italy
    696,647
    Guariti totali
    Updated on 28 November 2020 14:39
    Italy
    787,893
    Attuali positivi totali
    Updated on 28 November 2020 14:39
    Italy
    53,677
    Morti totali
    Updated on 28 November 2020 14:39

    Ultimi articoli

    Effetto Forer e convalida soggettiva: ecco perché crediamo all’oroscopo

    Vi è un meccanismo cognitivo nella psicologia sociale secondo cui un individuo è in grado di riconoscersi in descrizioni altamente generiche e universali. Se...

    Alghe stampate in 3D come generatori di ossigeno per i tessuti umani

    A partire dall’uomo nel suo complesso alla più piccola cellula che lo compone, la vita è possibile solo in presenza di un’adeguata quantità di...

    Scoperto un inibitore che potrebbe bloccare la replicazione di SARS-CoV-2

    Quante volte in questi mesi abbiamo sentito che aziende e gruppi di ricerca stavano lavorando ad un antivirale specifico contro il SARS-CoV-2? Ovviamente e,...

    Cure e vaccini

    Effetto Forer e convalida soggettiva: ecco perché crediamo all’oroscopo

    Vi è un meccanismo cognitivo nella psicologia sociale secondo cui un individuo è in grado di riconoscersi in descrizioni altamente generiche e universali. Se...

    Alghe stampate in 3D come generatori di ossigeno per i tessuti umani

    A partire dall’uomo nel suo complesso alla più piccola cellula che lo compone, la vita è possibile solo in presenza di un’adeguata quantità di...

    Alla ricerca del moto perpetuo: il Santo Graal per molti studiosi

    La realizzazione della macchina a moto perpetuo ha attirato la curiosità di molti studiosi, diventando un vero e proprio rompicapo. La tenacia e la...

    Alzheimer e Sindrome di Down, una triste relazione

    La presenza di un cromosoma in più comporta spesso rischi e limitazioni a livello corporeo per tutti i soggetti con Sindrome di Down. Tra...

    Morto Maradona: ad ucciderlo un arresto cardiorespiratorio

    Una notizia che non avremmo mai voluto ricevere quella di questo pomeriggio: Diego Armando Maradona è morto all’età di 60 anni in seguito ad...

    Pompei: ritrovati due corpi intatti, di chi si tratta?

    Come abbiamo letto sui libri e molto probabilmente studiato a scuola, nel 79 d.C. l’eruzione del Vesuvio provocò la completa distruzione delle città di...

    Articoli correlati

    Effetto Forer e convalida soggettiva: ecco perché crediamo all’oroscopo

    Vi è un meccanismo cognitivo nella psicologia sociale secondo cui un individuo è in...

    Alghe stampate in 3D come generatori di ossigeno per i tessuti umani

    A partire dall’uomo nel suo complesso alla più piccola cellula che lo compone, la...

    Scoperto un inibitore che potrebbe bloccare la replicazione di SARS-CoV-2

    Quante volte in questi mesi abbiamo sentito che aziende e gruppi di ricerca stavano...

    Alla ricerca del moto perpetuo: il Santo Graal per molti studiosi

    La realizzazione della macchina a moto perpetuo ha attirato la curiosità di molti studiosi,...