Altro

    Una zona rossa inaspettata: la situazione sanitaria in Calabria

    Calabria zona rossa

    Il nuovo DPCM del 3 novembre ha definito la Calabria unica zona rossa del Sud Italia. Le ultime disposizioni, in modo del tutto inaspettato, hanno collocato la Calabria tra le regioni soggette alle restrizioni più severe – insieme a Lombardia, Piemonte e Valle D’Aosta. Si tratta di una decisione dettata non dai numeri di contagi, ma dalla situazione sanitaria disastrata.

    Come il nuovo DPCM ha distinto le 3 aree di criticità

    Le disposizioni contenute nell’ultimo DPCM sono dettate da un piano di monitoraggio della curva dei contagi che si basa su ben 21 parametri. Più elevata è la circolazione del virus e il rischio di tenuta del servizio sanitario, più le misure decise dal Governo sono restrittive.

    Aree criticità DPCM novembre '20

    Mentre la Lombardia conta in media 6mila casi giornalieri, il Piemonte più di 3mila, la Calabria non ha mai raggiunto i 300 nuovi contagi al giorno. Nonostante i numeri relativamente bassi, sono altri i fattori che rischiano di portare il sistema al collasso. Secondo gli esperti, se nelle prossime settimane si riconferma un Rt superiore ad 1.66 ed un’incidenza pari a 166.73 per 10mila, la probabilità che i posti in terapia intensiva siano occupati oltre il 30% e quelli in reparto oltre il 40% sale a più del 50%.

    La situazione sanitaria in Calabria e la nuova ondata di Covid-19

    Già nelle scorse settimane si erano registrate diverse situazioni critiche. Sia l’ospedale Pugliese Ciaccio che il Policlinico Universitario Mater Domini di Catanzaro, hanno dichiarato di aver esaurito i posti nei reparti di malattie infettive. Stessa scenario si è poi ripetuto a Cosenza nel reparto Pneumologia e Malattie infettive e nella nuova Terapia Intensiva Covid del Mater Domini. Solo a Reggio Calabria è stata allestita una nuova area Covid da reparti dismessi.

    Anche sul fronte del personale, si è provato a correre ai ripari. Sono stati pubblicati 7 avvisi per il reclutamento di infettivologi, chirurghi, pneumologi, radiologi e neuroradiologi, ma sono stati convocati anche infermieri, tecnici e oss già in graduatoria. In tempi record è stata autorizzata l’assunzione di ben 209 tra infermieri, medici e oss.

    Situazione sanitaria Calabria

    Il DPCM del maggio scorso aveva destinato alla Calabria ben 86milioni di euro per l’acquisto delle apparecchiature necessarie negli ospedali e poliambulatori. Nei decreti firmati dal commissario ad acta per la sanità, il generale Saverio Cotticelli, tra giugno e luglio, si indicavano necessarie la realizzazione di un centro Covid regionale, di Covid-hotel, l’assunzione di 500 unità di personale medico e paramedico a tempo determinato e indeterminato, la realizzazione di 136 nuovi posti di terapia intensiva e di 134 di sub-intensiva. Le misure per prepararsi ad una seconda ondata di Covid-19, dunque, erano state programmate, finanziate, ma mai realizzate.

    Ecco perché i dati attuali dei contagi per la Calabria hanno destato allarmi. Oltre ad essere impreparati a fronteggiare una nuova ondata di Covid-19, gli ospedali pubblici non riescono a garantire neanche l’ordinaria attività da più di una settimana. Per evitare le misure restrittive non è bastata la tardiva correzione al ribasso del bollettino di martedì sera. La riduzione dei posti in terapia intensiva da 26 a 10 è stata poi giustificata dal conteggio dei soli pazienti intubati.

    L’articolo Una zona rossa inaspettata: la situazione sanitaria in Calabria sembra essere il primo su ManagementCuE.

    Share

    NEL MONDO
    179,911,846
    Casi totali confermati
    Updated on 23 June 2021 03:50
    All countries
    3,897,376
    Morti totali
    Updated on 23 June 2021 03:50

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    4,254,294
    Casi totali confermati
    Updated on 23 June 2021 03:50
    Italy
    4,054,008
    Guariti totali
    Updated on 23 June 2021 03:50
    Italy
    72,964
    Attuali positivi totali
    Updated on 23 June 2021 03:50
    Italy
    127,322
    Morti totali
    Updated on 23 June 2021 03:50

    Ultimi articoli

    PNRR italiano, arriva l’approvazione della Commissione Europea

    Il grande giorno è arrivato. Finalmente, dopo mesi di lavoro e di trattative, la Commissione Europea ha approvato il Piano Nazionale di Ripresa e...

    Vaccino antitumorale: il via alla fase 2 della sperimentazione

    Il vaccino antitumorale rappresenterebbe un’ottima soluzione per sconfiggere il cancro senza danneggiare le cellule sane. Più in dettaglio si tratta di un vaccino contro...

    La scienza dietro lo sviluppo di app mobili: 7 cose che dovresti sapere

    Sviluppare la tua prima app mobile può essere sia stimolante che gratificante. Aspettati di imparare molto e di fare molti errori inaspettati. Ti sei...

    Cure e vaccini

    Vaccino antitumorale: il via alla fase 2 della sperimentazione

    Il vaccino antitumorale rappresenterebbe un’ottima soluzione per sconfiggere il cancro senza danneggiare le cellule sane. Più in dettaglio si tratta di un vaccino contro...

    La scienza dietro lo sviluppo di app mobili: 7 cose che dovresti sapere

    Sviluppare la tua prima app mobile può essere sia stimolante che gratificante. Aspettati di imparare molto e di fare molti errori inaspettati. Ti sei...

    National Geographic riconosce ufficialmente l’oceano Antartico

    Al contrario di quello che indica il nome del nostro pianeta madre, la superficie terrestre è principalmente ricoperta da acqua. Circa il 70 per...

    Qual è la tecnologia dietro l’apprendimento mobile?

    Qual è la scienza dietro l’apprendimento mobile? Attenzione: l’apprendimento mobile può creare dipendenza! Un’esagerazione, forse, ma con elementi aggiunti come la gamification, gli studenti possono sicuramente...

    Amazon Prime Day 2021: le offerte consigliate da ScienceCuE

    Come ogni anno è arrivato l’Amazon Prime Day: i due giorni dedicati alle offerte per i clienti Amazon Prime. Anche quest’anno le offerte sono...

    Le ragnatele possono fermare un Boeing 747 che viaggia a 320 km/h?

    La natura spesso ispira gli esseri umani a imitarne i concetti e dare vita a nuove invenzioni. Le ragnatele dei nostri amici a otto...

    Articoli correlati

    PNRR italiano, arriva l’approvazione della Commissione Europea

    Il grande giorno è arrivato. Finalmente, dopo mesi di lavoro e di trattative, la...

    Vaccino antitumorale: il via alla fase 2 della sperimentazione

    Il vaccino antitumorale rappresenterebbe un’ottima soluzione per sconfiggere il cancro senza danneggiare le cellule...

    La scienza dietro lo sviluppo di app mobili: 7 cose che dovresti sapere

    Sviluppare la tua prima app mobile può essere sia stimolante che gratificante. Aspettati di...

    National Geographic riconosce ufficialmente l’oceano Antartico

    Al contrario di quello che indica il nome del nostro pianeta madre, la superficie...