Altro

    NotificaCovid: un aiuto alle attività per segnalare i contagi da Covid-19

    Quante volte, arrivati a un ristorante o un ambulatorio, avete dovuto compilare un modulo per facilitare il tracciamento nazionale dei contagi? Ogni struttura deve gestire mucchi di fogli che occupano troppo spazio e rischiano di andare persi o danneggiati. Per ovviare al problema un giovane sviluppatore italiano ha ideato NotificaCovid, un portale che facilita ed automatizza le registrazioni dei clienti e il tracciamento dei contagi da Covid-19.

    Andrea Ghezzi, 24enne di Guidonia, ha deciso di eliminare i problemi legati al cartaceo e all’uso di carta e penna, che sono pur sempre usate da molte persone. In due mesi ha realizzato Notificacovid, applicazione web gratuita che tiene traccia dei clienti delle attività per 14 giorni. Addio moduli, addio gestione cartacea: tutto il processo è totalmente automatizzato.

    NotificaCovid: come registrarsi

    Per prima cosa è importante sottolineare che NotificaCovid non è un’app mobile, ma un portale web. Nessuna necessità di scaricare un’applicazione, quindi: è sufficiente collegarsi al sito, registrare la propria attività e cominciare la registrazione degli utenti. Per i clienti o in generale per i frequentatori del posto è sufficiente inserire pochi dati online per poter accedere alla struttura.

    Il form di registrazione di NotificaCovid per i clienti delle attività. Fonte: NotificaCovid - Andrea Ghezzi
    Il form di registrazione di NotificaCovid per i clienti delle attività. Fonte: NotificaCovid – Andrea Ghezzi

    Per registrare un’attività o struttura il proprietario non deve fare altro che navigare sul portale NotificaCovid e inserire i propri dati. Sono sufficienti il nome e cognome del proprietario, il numero di telefono (proprio o dell’attività), il nome e la posizione del locale e l’eventuale partita IVA. Il gestore può eventualmente specificare se viene effettuato il servizio al tavolo.

    Una volta creato il proprio profilo il portale genererà un codice QR univoco per l’attività, da condividere con i clienti. Per loro sarà sufficiente scansionarlo per accedere a una pagina web e registrarsi, fornendo nome, cognome, telefono e email. Questi dati sono indispensabili per il corretto tracciamento dei contagi da Covid-19, in quanto utilizzati per notificare il cliente di un eventuale caso di positività notificato al proprietario.

    Il funzionamento di NotificaCovid.

    Oltre al form di registrazione, le attività possono condividere menù o locandine nei dati del codice QR. I clienti, dopo aver inserito i propri dati, sono in grado di accedere a queste informazioni aggiuntive sulla struttura in cui si trovano. Con questa funzionalità NotificaCovid permette la centralizzazione sia del tracciamento dei contagi sia della gestione dell’attività, facilitando e velocizzando entrambi.

    Un cliente è risultato positivo? Invia la notifica!

    Se qualcuno che ha frequentato la struttura risulta positivo al Covid-19 il gestore può inviare una notifica a tutti gli utenti che si sono registrati sul portale (e quindi hanno frequentato il locale) lo stesso giorno del cliente positivo. Il proprietario ha a disposizione una tabella con tutte le informazioni di contatto dei clienti. Per l’eventuale invio della notifica sarà sufficiente spuntare i record degli utenti potenzialmente in pericolo di contagio e inviare la comunicazione.

    Un esempio di mail-notifica ricevuta dai clienti potenzialmente in pericolo. Fonte: Andrea Ghezzi - NotificaCovid
    Un esempio di mail-notifica ricevuta dai clienti potenzialmente in pericolo. Fonte: Andrea Ghezzi – NotificaCovid

    La notifica avviene via mail, e gli utenti che hanno ricevuto la segnalazione possono contattare l’attività nel caso avessero bisogno di ulteriori informazioni. L’identità della persona positiva viene ovviamente mantenuta anonima.

    Tracciamento dei contagi da Covid-19: dashboard e privacy

    Ogni attività ha a disposizione una dashboard personale per monitorare il proprio andamento. Qui si trovano le informazioni relative al numero di utenti registrati nell’ultimo mese, assieme ad un grafico annuale riassuntivo e ai dati relativi alla permanenza dei clienti. Questi esplicitano la percentuale di clienti registrati da 1-5 giorni, da 6-10 giorni e da 11-14 giorni. I dati possono essere esportati come PDF o come Excel nel caso di necessità.

    La dashboard per monitorare le registrazioni dei clienti. Fonte: Andrea Ghezzi - NotificaCovid
    La dashboard per monitorare le registrazioni dei clienti. Fonte: Andrea Ghezzi – NotificaCovid

    Per quanto riguarda la privacy non bisogna aver paura: i dati degli utenti sono disponibili soltanto al gestore dell’attività, esattamente come succede per le informazioni condivise coi moduli cartacei. NotificaCovid, inoltre, elimina i dati sui clienti dopo 14 giorni e in maniera definitiva, come previsto dal decreto legge del 16 Maggio. Le informazioni vengono infatti mantenute solo per monitorare i contagi, e non sono condivise con nessun altro sistema.

    NotificaCovid è un ottimo alleato per il tracciamento dei contagi da Covid-19, facilitando il lavoro dei gestori delle attività e dei locali. Se venisse utilizzato correttamente e con costanza potrebbe rivelarsi un aiuto concreto nella lotta al coronavirus: snellendo la gestione del tracciamento potrebbe invogliare molte più attività a collaborare al monitoraggio dei contagi. Noi di Tech facciamo tanti auguri ad Andrea Ghezzi e ci auguriamo che la sua idea venga apprezzata da tanti!

    L’articolo NotificaCovid: un aiuto alle attività per segnalare i contagi da Covid-19 proviene da Tech CuE | Close-up Engineering.

    Share

    NEL MONDO
    164,486,627
    Casi totali confermati
    Updated on 18 May 2021 16:36
    All countries
    3,408,046
    Morti totali
    Updated on 18 May 2021 16:36

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    4,162,576
    Casi totali confermati
    Updated on 18 May 2021 16:36
    Italy
    3,715,389
    Guariti totali
    Updated on 18 May 2021 16:36
    Italy
    322,891
    Attuali positivi totali
    Updated on 18 May 2021 16:36
    Italy
    124,296
    Morti totali
    Updated on 18 May 2021 16:36

    Ultimi articoli

    Perché ci viene sete dopo aver mangiato il gelato?

    L’estate è alle porte e con essa è in arrivo il caldo, le giornate al mare, le passeggiate sulla spiaggia! Per molti probabilmente il...

    Lung-on-chip: da Harvard i modelli per lo studio di farmaci anti-Covid

    Uno dei principali problemi dello sviluppo di farmaci contro il coronavirus in colture cellulari è la scarsa prevedibilità della sua efficacia all’interno corpo umano....

    “Essere omosessuale è contro natura!” Pregiudizio o verità biologica?

    La persona omosessuale è ancora oggi tristemente osservata con curiosità mista a pregiudizio, come aberrazione del naturale status quo. Si dice che la società...

    Cure e vaccini

    Perché ci viene sete dopo aver mangiato il gelato?

    L’estate è alle porte e con essa è in arrivo il caldo, le giornate al mare, le passeggiate sulla spiaggia! Per molti probabilmente il...

    Lung-on-chip: da Harvard i modelli per lo studio di farmaci anti-Covid

    Uno dei principali problemi dello sviluppo di farmaci contro il coronavirus in colture cellulari è la scarsa prevedibilità della sua efficacia all’interno corpo umano....

    “Essere omosessuale è contro natura!” Pregiudizio o verità biologica?

    La persona omosessuale è ancora oggi tristemente osservata con curiosità mista a pregiudizio, come aberrazione del naturale status quo. Si dice che la società...

    La BCI che legge la scrittura a mano dal cervello dell’uomo paralizzato

    I ricercatori della BrainGate Collaboration (che comprende studiosi della Brown University, del Massachusetts General Hospital, della Harvard Medical School, del Providence VA Medical Center,...

    CaRi-Heart: prevedere l’infarto con l’intelligenza artificiale

    Tra le principali cause di morte nel mondo ci sono le malattie cardiovascolari che rappresentano perciò un “nemico” da combattere. Queste patologie comprendono le...

    Le grandi menti amano il caffè: una bevanda tra culto e dipendenza

    Bach, Beethoven, Roosevelt, Franklin, Kierkegaard e Voltaire sono solo alcune delle grandi menti del passato che hanno amato il caffè al limite tra culto...

    Articoli correlati

    Perché ci viene sete dopo aver mangiato il gelato?

    L’estate è alle porte e con essa è in arrivo il caldo, le giornate...

    Lung-on-chip: da Harvard i modelli per lo studio di farmaci anti-Covid

    Uno dei principali problemi dello sviluppo di farmaci contro il coronavirus in colture cellulari...

    “Essere omosessuale è contro natura!” Pregiudizio o verità biologica?

    La persona omosessuale è ancora oggi tristemente osservata con curiosità mista a pregiudizio, come...

    La BCI che legge la scrittura a mano dal cervello dell’uomo paralizzato

    I ricercatori della BrainGate Collaboration (che comprende studiosi della Brown University, del Massachusetts General...