Altro

    Analisi quarta ondata pandemia di Covid-19

    Analisi quarta ondata di Covid-19 – In questo grafico si possono osservare due serie di dati. La prima, colorata in blu, rappresenta il rapporto tra i nuovi casi di contagio giornalieri e il numero totale di tamponi giornalieri. La seconda, colorata in arancione, rappresenta il rapporto tra i nuovi casi di contagio giornalieri e il numero totale delle persone testate. L’area evidenziata in rosso è la differenza tra le due serie di dati. 

    Quarta ondata di Covid-19 oggi Italia e mondo. Le notizie sul coronavirus in tempo reale da tutto il mondo con i dati aggiornati ogni ora.

    Considerando il dato più recente, ovvero quello di ieri 03/01/2022, si possono notare i seguenti dati, approssimati alla seconda cifra decimale:

    – Nuovi Casi / Tamponi Totali = 15,28 %

    – Nuovi Casi / Persone Testate = 76,26 %

    Per entrare più nel dettaglio, possiamo notare che ogni persona testata ha effettuato, mediamente, un numero di tamponi pari a:

    – Tamponi / Persona = 445.321/89.232 = 4,99 ≈ 5

    Allora mi chiedo: che senso ha comunicare sui media la percentuale “Nuovi Casi / Tamponi Totali” (che da ora in poi chiamerò %_1) invece che quella “Nuovi Casi / Persone Testate” (che da ora in poi chiamerò %_2)? Per come la vedo io, la prima non rappresenta correttamente la realtà, cosa che invece fa la seconda.

    Analisi quarta ondata: un esempio esplicativo

    Faccio un esempio più semplice e pratico. In un giorno “x” vengono effettuati 10 tamponi e risultano 1 tampone positivo e 9 tamponi negativi, allora avremo %_1 = 10 %. Ma se, come avviene in realtà, le persone effettivamente testate con questi 10 tamponi sono 2 (Topo e Gigio), rispettando quindi il rapporto di 1/5 calcolato in precedenza, allora avremmo individuato 1 persona positiva su 2 (Topo positivo e Gigio no), ovvero %_2 = 50%.

    Si capisce bene come le due cose siano ben diverse e che, a mio modesto parere, la percentuale che rappresenta meglio la realtà e che andrebbe comunicata e tenuta in considerazione è la %_2.

    Giusto per completezza, voglio dire che questo delta tra i due dati poteva anche essere trascurato nei mesi precedenti (all’incirca fino a novembre) perché molto basso. Mentre, nella situazione attuale in cui molti fanno vari tamponi per diversi motivi (falsi negativi, riunioni di famiglia ecc…), questo delta rischia di falsare totalmente quella che è la rappresentazione della situazione attuale, relativamente a questo tipo di dato.

    Analisti e grafico a cura del Dott. Angelo Falcone su dati Dipartimento Protezione Civile

    Share

    NEL MONDO
    548,935,393
    Casi totali confermati
    Updated on 27 June 2022 03:32
    All countries
    6,350,765
    Morti totali
    Updated on 27 June 2022 03:32

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    18,234,242
    Casi totali confermati
    Updated on 27 June 2022 03:32
    Italy
    17,332,700
    Guariti totali
    Updated on 27 June 2022 03:32
    Italy
    733,440
    Attuali positivi totali
    Updated on 27 June 2022 03:32
    Italy
    168,102
    Morti totali
    Updated on 27 June 2022 03:32

    Ultimi articoli

    Cure e vaccini

    Articoli correlati

    Perché David Beckham decise di giocare con il 23 al Real Madrid?

    Quando David Beckham passò al Real Madrid, nel 2003, vennero avanzate svariate ipotesi sul...

    Perché stridono le unghie trascinate con rapidità su una lavagna?

    Perché alcune porte cigolano se aperte lentamente? Perché stridono le unghie trascinate con rapidità...

    Eco Endoscopia Digestiva: tecnica diagnostica, interventistica e terapeutica

    Oggi l’esame endoscopico rappresenta una procedura medica, molto nota ed ampiamente impiegata nel corso...

    Far crollare un ponte camminando: il fenomeno della risonanza spiegato

    Era il 12 aprile 1831, quando un gruppo di 74 soldati britannici tornando da...