Altro

    I due fisici in grado di distruggere la Terra, per poco

    Per circa una settimana Frisch e Meitner sono le uniche persone a possedere una conoscenza in grado, almeno potenzialmente, di mandare in frantumi la Terra. Se Hahn e Strassmann hanno ottenuto bario e krypton, allora la scissione dell’uranio bombardato con neutroni si verifica sempre e quegli elementi transuranici che hanno guadagnato due settimane prima il Nobel a Enrico Fermi non esistono.

    Il primo giorno del nuovo anno, il 1° gennaio 1939, Lise Meitner scrive a Otto Hahn dicendogli che lei e Frisch “considerano forse possibile, dopotutto, che, dal punto di vista energetico, un nucleo di tale peso esploda”. Due giorni dopo, il 3 gennaio, Frisch torna a Copenaghen tutto eccitato. È ansioso di sottoporre a Bohr le congetture dei due fisici.

    fisici
    Una ricostruzione dell’esperimento di fissione nucleare di Otto Hahn e Fritz Strassmann. Credits: AtomichEritage

    La collaborazione tra i fisici Frisch e Meitner

    Il fisico danese dalla parlata dolce e gentile ha solo pochi minuti per lui, ma dopo mezzo minuto che Frisch ha finito di raccontargli, si batte improvvisamente la fronte con la mano ed esclama: “Oh, che idioti siamo stati a non essercene accorti prima! Oh, ma è meraviglioso! È proprio come dev’essere! Avete scritto un lavoro con Lise Meitner?”. “No, non ancora”, risponde Frisch, “ma abbiamo intenzione di farlo subito”. Il 6 gennaio, Frisch e Meitner, elaborano al telefono il testo di un articolo con l’intento di mandarlo alla rivista “Nature”. Bohr, che il giorno dopo deve partire per gli Stati Uniti, esamina e approva le bozze del breve rapporto, e promette di non parlarne prima che il lavoro non sia uscito.

    Il 16 gennaio la versione finale viene inviata. Frisch chiede ad un biologo americano che lavora con Hevesy, chimico ungherese e suo amico, come si chiami il processo per cui una singola cellula si divide in due. La risposta è “fissione”. Così nel lavoro Frisch utilizza il termine “fissione nucleare“. Ed è così che la parola entra nella storia della fisica.

    Gli articoli che Frisch scrive, in realtà, saranno due. Spediti il 16 gennaio a “Nature”, saranno pubblicati uno l’11 e l’altro il 18 febbraio. Il primo, firmato dai fisici Lise Meitner e Otto Frisch, riguarda l’interpretazione dei risultati ottenuti da Otto Hahn e Fritz Strassmann: fornisce l’elegante spiegazione della fissione del nucleo di uranio e avanza l’ipotesi che nessuno abbia mai ottenuto elementi transuranici bombardandolo con neutroni, siano essi veloci o lenti. Il secondo articolo, firmato solo da Otto Frisch, riporta i dati che confermano, per via fisica, la rottura in due grossi frammenti del nucleo di uranio con un esperimento realizzato a Copenaghen dallo stesso Frisch. Si tratta, a tutti gli effetti, della prima conferma indipendente della scoperta realizzata il mese prima a Berlino Dahlem.

    I due fisici in grado di distruggere la Terra, per poco

    Share

    NEL MONDO
    531,051,334
    Casi totali confermati
    Updated on 28 May 2022 12:42
    All countries
    6,309,976
    Morti totali
    Updated on 28 May 2022 12:42

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    17,355,119
    Casi totali confermati
    Updated on 28 May 2022 12:42
    Italy
    16,449,697
    Guariti totali
    Updated on 28 May 2022 12:42
    Italy
    738,946
    Attuali positivi totali
    Updated on 28 May 2022 12:42
    Italy
    166,476
    Morti totali
    Updated on 28 May 2022 12:42

    Ultimi articoli

    Cure e vaccini

    Articoli correlati

    Artrite: come riconoscerla?

    L’artrite è una malattia autoimmune che genera la distruzione della cartilagine a livello articolare,...

    Osteoporosi: un ormone naturale potrebbe offrirne un miglior trattamento

    L’osteoporosi è caratterizzata dal deterioramento del tessuto osseo con conseguente debolezza delle ossa e...

    Pomodoro “biofortificato”: un nuovo aiuto contro la carenza di vitamina D

    La vitamina D è estremamente importante per il nostro organismo: è essenziale per l’omeostasi...

    Scoperti biomarcatori che potrebbero prevedere il diabete gestazionale

    Il diabete gestazionale è una patologia caratterizzata da un’alterazione della regolazione del glucosio, che viene diagnosticata...