Altro

    Scoperta la causa dell’infertilità maschile

    Lo studio costituisce una svolta nella comprensione della causa alla base dell’infertilità maschile e offre la speranza di migliori opzioni di trattamento per i pazienti in futuro.

    Lo studio, pubblicato il 10 Gennaio 2022 su Nature Communications, mostra che le mutazioni ereditate dal padre o dalla madre giocano un ruolo importante in questa condizione medica.

    La causa dell’infertilità maschile risiede nel processo riproduttivo

    Gli esperti hanno scoperto che le mutazioni che si verificano durante il processo riproduttivo, quando il DNA di entrambi i genitori viene replicato, possono causare infertilità negli uomini più avanti nella vita.

    Si spera che questa nuova conoscenza aiuterà a fornire più risposte in futuro sulla causa e sulle migliori opzioni di trattamento disponibili per le coppie sterili.

    Infertilità maschile

    Infertilità maschile: il ruolo delle mutazioni del DNA

    Il professor Joris Veltman, preside del Biosciences Institute dell’Università di Newcastle, nel Regno Unito, ha condotto la ricerca che ha coinvolto pazienti del Newcastle Fertility Center e del Radboud University Medical Center nei Paesi Bassi.

    Questo è un vero cambiamento di paradigma nella comprensione delle cause dell’infertilità maschile. La maggior parte degli studi genetici esamina le cause di infertilità ereditaria recessiva, per cui entrambi i genitori sono portatori di una mutazione in un gene e l’infertilità si verifica quando il figlio riceve entrambe le copie mutate, causando problemi con la loro fertilità.

    Coppia sterile, infertilità maschile

    Tuttavia, la ricerca condotta dall’Università di Newcastle ha fatto emergere che le mutazioni che si verificano quando il DNA viene replicato durante la riproduzione nei genitori svolgono un ruolo significativo nell’infertilità nei loro figli.

    “Al momento, non comprendiamo la causa alla base della maggior parte degli uomini sterili e si spera che questa ricerca aumenterà la percentuale di uomini per i quali possiamo fornire risposte”.

    Joris Veltman, preside del Biosciences Institute dell’Università di Newcastle.

    Il gene RBM5 e l’infertilità maschile

    Gli scienziati hanno raccolto e studiato il DNA di una coorte globale di 185 uomini sterili e dei loro genitori. Hanno identificato 145 rare mutazioni che alterano le proteine ​​che potrebbero avere un impatto negativo sulla fertilità maschile.

    Ben 29 delle mutazioni colpiscono i geni direttamente coinvolti nei processi legati alla spermatogenesi – il processo di sviluppo degli spermatozoi – o altri processi cellulari legati alla riproduzione.

    Gli esperti hanno identificato mutazioni nel gene RBM5 in più uomini sterili. Precedenti ricerche condotte sui topi hanno dimostrato che questo gene svolge un ruolo nell’infertilità maschile.

    È importante sottolineare che queste mutazioni causano principalmente una forma dominante di infertilità, in cui è richiesto un solo gene mutato.

    Di conseguenza, c’è una probabilità del 50% che l’infertilità causata da queste mutazioni venga trasmessa al figlio dell’uomo (se si utilizzano le tecnologie di riproduzione assistita) e ciò può causare infertilità, in particolare nei figli maschi.

    Riproduzione assistita

    L’infertilità maschile e la riproduzione assistita

    Milioni di bambini sono già nati attraverso approcci di riproduzione assistita a causa dell’infertilità. Questa ricerca indica che una percentuale significativa di questi bambini può ereditare l’infertilità dal padre.

    Il professor Veltman ha dichiarato: “Se siamo in grado di ottenere una diagnosi genetica, allora possiamo iniziare a capire meglio i problemi di infertilità maschile e perché alcuni uomini infertili producono ancora sperma che può essere utilizzato con successo per la riproduzione assistita.”

    Problemi di infertilità

    Si stima che fino al 7% degli uomini sia affetto da infertilità e il 50% dei problemi di fertilità all’interno di una coppia eterosessuale siano dovuti all’uomo. In circa la metà dei casi di infertilità maschile, la causa è inspiegabile.

    I passi futuri

    Andando avanti, gli scienziati vogliono espandere il loro lavoro studiando migliaia di pazienti e i loro genitori in un grande consorzio internazionale.

    Proseguiranno la loro ricerca conducendo ulteriori studi sul ruolo che questi geni mutati recentemente identificati hanno sull’impatto della spermatogenesi e sulla fertilità generale negli esseri umani.

    Con queste informazioni e la ricerca che altri gruppi stanno facendo, è possibile migliorare la consulenza per le coppie e consigliare quale sia la migliore linea d’azione per concepire, proponendo una procedura medica assistita appropriata o nei casi in cui nessuna è adatta , fornire alternative appropriate.

    L’articolo Scoperta la causa dell’infertilità maschile sembra essere il primo su Biomed CuE | Close-up Engineering.

    Share

    NEL MONDO
    531,048,088
    Casi totali confermati
    Updated on 28 May 2022 11:42
    All countries
    6,309,957
    Morti totali
    Updated on 28 May 2022 11:42

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    17,355,119
    Casi totali confermati
    Updated on 28 May 2022 11:42
    Italy
    16,449,697
    Guariti totali
    Updated on 28 May 2022 11:42
    Italy
    738,946
    Attuali positivi totali
    Updated on 28 May 2022 11:42
    Italy
    166,476
    Morti totali
    Updated on 28 May 2022 11:42

    Ultimi articoli

    Cure e vaccini

    Articoli correlati

    Artrite: come riconoscerla?

    L’artrite è una malattia autoimmune che genera la distruzione della cartilagine a livello articolare,...

    Osteoporosi: un ormone naturale potrebbe offrirne un miglior trattamento

    L’osteoporosi è caratterizzata dal deterioramento del tessuto osseo con conseguente debolezza delle ossa e...

    Pomodoro “biofortificato”: un nuovo aiuto contro la carenza di vitamina D

    La vitamina D è estremamente importante per il nostro organismo: è essenziale per l’omeostasi...

    Scoperti biomarcatori che potrebbero prevedere il diabete gestazionale

    Il diabete gestazionale è una patologia caratterizzata da un’alterazione della regolazione del glucosio, che viene diagnosticata...