Altro

    Sicurezze e tecnologia devono crescere di pari passo

    Non è tutt’oro quello che luccica verrebbe da dire perché è vero sì che la rivoluzione tecnologica in corso che ci vede protagonisti facilita di molto la vita. Però è altrettanto vero tutto ciò ci espone a pericoli e ci presenta problemi che mai avremmo pensato di affrontare.

    Sono lontani i tempi in cui i teenager, i minori, cercavano in qualche modo di comprare riviste per adulti in edicola; aggiravano i limiti, facendosi comprare l’ultima copia di Play Boy dal cugino più grande. Infatti, ora il pericolo più grande d’internet per i minori, è che possono avere accesso a siti per adulti e a contenuti non di certo adatti per la loro giovane età.

    Lo studio di Save the Children in merito

    Sicurezze e tecnologia

    Cominciamo con il dire che la dipendenza da internet dei minori è qualcosa da non sottovalutare, come evidenzia un recente studio di Save the Children. Infatti, sembra proprio che, attualmente, un grande numero di ragazzi e di ragazze non riescano a restare offline. Inoltre, se vengono privati dell’accesso a internet accusano un forte senso di disagio che non può essere colmato in nessun modo. Certo, stiamo parlando di una patologia che è ancora limitata al momento ma l’abuso di internet, come ogni eccesso, è qualcosa di negativo. Sempre secondo questo studio, in realtà, è abbastanza difficile individuare un senso univoco per via di due ordini di problematiche che si presentano. Sicurezze e tecnologia ne rappresentano una parte.

    Le problematiche presenti

    Il primo motivo che rende difficile analizzare il tutto è che non esiste; non è affatto possibile al momento fissare un parametro oggettivo che permetta di categorizzare il concetto di uso eccessivo della rete.

    Il secondo vuole che l’utilizzo non controllato d’internet e, in particolar modo, dei social network, attraverso smartphone, tablet e personal computer, laptop e notebeook serva in realtà per nascondere o, in alcuni casi, finisca con l’essere collegata di fatto ad altri tipi di problemi. Infatti il 5% dei giovani di età compresa tra i 14 e i 21 anni è già dipendente da internet anche se in maniera moderata; mentre lo 0,8% è dipendente in maniera molto seria, purtroppo.

    I principali pericoli: siti per adulti, e-commerce, YouTube e casino online

    Sicurezze e tecnologia

    Questa ricerca, tra le altre cose, ha segnalato come il fenomeno in se includa la dipendenza; social network, gioco online, shopping smodato e siti pornografici. Sicurezze e tecnologia devono collimare. Non sono rari i casi dove i minori, privi di adeguati controlli e insegnamenti, finiscano a comprare i loro giochi preferiti su Amazon. Considerate che questo genere di episodi può pesare sul bilancio familiare.

    Tutto ciò è evitabile prestando le giuste attenzioni ai minori e attivando sui vari dispositivi elettronici le funzionalità di controllo. Inoltre è sempre bene iscriversi solo a siti affidabili. Ad esempio scopri le licenze di casinò stranieri più sicure qui; senza memorizzare online e nel browser i propri dati di accesso e le password per evitare che qualcun altro, come ad esempio uno dei nostri figli, possa accedere ai nostri siti a nostra insaputa.

    L’articolo Sicurezze e tecnologia devono crescere di pari passo è stato scritto su: Science CuE | Close-up Engineering.

    Share

    NEL MONDO
    531,051,334
    Casi totali confermati
    Updated on 28 May 2022 12:42
    All countries
    6,309,976
    Morti totali
    Updated on 28 May 2022 12:42

    GUARDA TUTTI I DATI

    ITALIA

    Italy
    17,355,119
    Casi totali confermati
    Updated on 28 May 2022 12:42
    Italy
    16,449,697
    Guariti totali
    Updated on 28 May 2022 12:42
    Italy
    738,946
    Attuali positivi totali
    Updated on 28 May 2022 12:42
    Italy
    166,476
    Morti totali
    Updated on 28 May 2022 12:42

    Ultimi articoli

    Cure e vaccini

    Articoli correlati

    Artrite: come riconoscerla?

    L’artrite è una malattia autoimmune che genera la distruzione della cartilagine a livello articolare,...

    Osteoporosi: un ormone naturale potrebbe offrirne un miglior trattamento

    L’osteoporosi è caratterizzata dal deterioramento del tessuto osseo con conseguente debolezza delle ossa e...

    Pomodoro “biofortificato”: un nuovo aiuto contro la carenza di vitamina D

    La vitamina D è estremamente importante per il nostro organismo: è essenziale per l’omeostasi...

    Scoperti biomarcatori che potrebbero prevedere il diabete gestazionale

    Il diabete gestazionale è una patologia caratterizzata da un’alterazione della regolazione del glucosio, che viene diagnosticata...