Altro

    Energia e Territorio

    “1 KWh per il Paese”: l’iniziativa del GSE

    Anche il GSE (Gestore dei Servizi Energetici) ha contribuito in un periodo così difficile con la solidarietà a chi combatte il COVID-19. L’iniziativa “1 kWh PER IL PAESE” ha l’obiettivo di raccogliere fondi a sostegno della Protezione Civile. Nella sua prima fase nel mese di Aprile, ha raccolto 528.730 €. A partecipare sono stati 5.900 soggetti. La seconda fase dell’iniziativa, visto il successo della...

    Coronavirus: identikit tramite le acque reflue

    Articolo a cura di Luisa BIZZOTTO Uno dei problemi maggiori: il rilevamento effettivo dell’entità di tale epidemia. Finora ci si è basati solamente sul rapporto tra contagiati e vittime, senza riuscire a tenere conto anche di tutti quei positivi silenti. Campione statistico attraverso l’analisi delle acque reflue Il nuovo metodo per analizzare la diffusione del virus si basa sull’analisi delle acque reflue. Esso è stato diffuso dalla...

    Il particolato atmosferico veicola il Covid-19: il SIMA conferma

    Il 24 Aprile, nel comunicato di Rainews, il SIMA ha reso noto che è stata confermata la presenza di RNA di Covid-19 nel particolato atmosferico. A un mese di distanza, quando il SIMA pubblicò un position paper circa la diffusione del virus per mezzo del particolato atmosferico. Le conferme arrivano da analisi eseguite su 34 campioni di PM10 in aria di siti industriali della...

    Inquinamento e coronavirus, il particolato e la diffusione del COVID-19

    L’inquinamento può aver contribuito significativamente alla diffusione del coronavirus? Sì. Lo afferma il SIMA (Società Italiana di Medicina Ambientale), in un position paper in collaborazione con 12 ricercatori italiani. Secondo i dati ricavati, la presenza elevata di PM10 e PM2.5 ha contribuito all’aumento dei numeri dei contagi. Il particolato come vettore di trasporto Quello che emerge dal rapporto è una chiara correlazione tra il superamento...

    Coronavirus: un forte segnale dei cambiamenti climatici

    Avevamo già discusso l’influenza dell’inquinamento sulla diffusione del coronavirus. La correlazione tra Covid-19 e cambiamenti climatici è sempre più chiara. A dirlo ormai sono numerosi esperti in molteplici studi. “La natura ci sta inviando un messaggio con la pandemia e la crisi climatica in corso”Andersen, Capo dell’Ambiente delle Nazioni Unite Andersen ha affermato che l’umanità stava esercitando troppe pressioni sul mondo naturale con conseguenze dannose...

    Effetto Coronavirus: calo della domanda e rischio blackout

    Rischio blackout? Il blocco delle attività produttive non essenziali ha portato alla chiusura di molte aziende. Dal punto di vista energetico, significa che la domanda di energia elettrica è calata. Diminuzione della domanda e del carico sulla rete Nello studio di Rivista Energia, a cura di Ettore Bompard, Stefano Corgnati, Carmelo Mosca, viene effettuato un confronto tra le settimane immediatamente precedenti e quelle successive all’emanazione...

    Il Coronavirus infetta il settore energetico

    Del Coronavirus si è parlato tanto in queste settimane. #EnergyCuE vi ha parlato della riduzione di estrazione del petrolio da parte di OPEC, e della temporanea riduzione delle emissioni di CO2 in Cina, a seguito del blocco delle attività. Come sta rispondendo, però, tutto il settore energetico? Il fotovoltaico ai tempi del Coronavirus Lo stato cinese è uno dei principali produttori di moduli fotovoltaici. Il blocco...

    Cina: supervisione ambientale post-Coronavirus

    Se da un lato la diffusione del Coronavirus ha bloccato la produzione in Cina, con conseguente diminuzione delle emissioni di CO2, dall’altro si è verificato un rallentamento della crescita economica. Secondo Reuters, il primo trimestre vedrà un dimezzamento della crescita economica della Cina. In una fase in cui il numero dei contagiati in Cina sta lentamente diminuendo, il Governo ha predisposto nuove misure per favorire...

    Rifiuti da coronavirus: migliaia di tamponi tra riciclo e produzione di energia

    I rifiuti ospedalieri sono aumentati del 20% nell’ultima settimana in Italia. La causa principale è l’emergenza epidemiologia da COVID-19 che stiamo affrontando. Trattasi di una crisi non solo nazionale, ma oramai mondiale. Quest’ultima, oltre che provocare disastri dal punto di vista medico, produrrà una quantità altissima di rifiuti che devono essere trattati e possibilmente riconvertiti. Rifiuti, coronavirus e riciclo Tamponi faringei, mascherine, guanti, camici sterili, altri...

    Coronavirus, emissioni di CO2 ridotte in Cina

    Il Coronavirus avrebbe contribuito a ridurre le emissioni di anidride carbonica in Cina. Secondo uno studio condotto dal Center for Research on Energy and Clean Air pubblicato da Carbon Brief, le emissioni di CO2 sarebbero diminuite di 100 milioni di tonnellate metriche. Un paese fermo A partire dal 3 febbraio 2020, i consumi di carbone per la produzione di energia, in Cina, si sono ridotti al...
    All countries
    531,048,088
    Total confirmed cases
    Updated on 28 May 2022 11:42
    Italy
    17,355,119
    Total confirmed cases
    Updated on 28 May 2022 11:42
    Spain
    12,326,264
    Total confirmed cases
    Updated on 28 May 2022 11:42
    Iran
    7,231,284
    Total confirmed cases
    Updated on 28 May 2022 11:42
    Germany
    26,254,124
    Total confirmed cases
    Updated on 28 May 2022 11:42

    Latest Updates

    spot_img